lavare la ciniglia trucchi

Come lavare la ciniglia: i trucchi per non farla infeltrire e per non rovinare i colori

Pubblicato il 13 marzo 2019

Come lavare la ciniglia senza sbagliare? La ciniglia è un tessuto abbastanza delicato che richiede alcuni accorgimenti quando la si lava e la si stira. Il cotone filato, che gli conferisce la tipica trama trapuntata, infatti tende facilmente a infeltrirsi e a scolorire, per cui per non rischiare di rovinarla è consigliato il lavaggio a mano. Evitate la lavatrice, anche con il programma più delicato, potreste rischiare di danneggiarne le fibre.

Oggi la ciniglia è prodotta con cotone e poliestere, rayon o acrilico misto, che la rendono più resistente rispetto a quella di una volta. Ma rimane sempre utile il consiglio di lavarla a mano, seguendo alcuni accorgimenti indispensabili.

Leggi anche: Come lavare il lino: i segreti per non danneggiare questo tessuto naturale

Come lavare la  ciniglia: vestiti, sciarpe e cappelli

Per lavare la ciniglia, abiti e maglioni, oppure sciarpe, guanti e cappelli, procedete con il lavaggio a mano utilizzando una bacinella o direttamente il lavandino.

  • Riempite con acqua calda, aggiungete del detersivo delicato per bucato a mano e mescolate bene.
  • Immergetevi completamente il capo e lasciatelo in ammollo per circa 20 minuti.
  • Ripetete l’operazione con acqua calda pulita e ancora un po’ di detersivo. Lasciate in ammollo 10 minuti.
  • Riempite ora con acqua fredda e poco ammorbidente, e lasciate agire per 10 minuti.
  • Sciacquate la bacinella, riempite con acqua fredda e lasciatevi immerso il capo per circa 30 minuti.
  • Scolate il capo, quindi strizzatelo un poco con delicatezza, senza stringere troppo.
  • Stendetelo fra due asciugamani su un tavolo e lasciatelo asciugare. Evitate di esporlo direttamente ai raggi solari per non scolorire i colori.
  • Stirate il vostro capo con ferro da stiro non caldo (meno di 200° C).

 

CINIGLIA_OK

Come lavare le tutine dei neonati in ciniglia

Per lavare le tutine dei bambini è sufficiente seguire alcuni semplici consigli.

  • Rivoltate le tutine al rovescio in modo tale da proteggere le decorazioni e non perdere la vivacità del colore.
  • Lavatele a mano, immergendole in acqua appena tiepida.
  • Strofinate delicatamente con il sapone di Marsiglia eventuali macchie e risciacquate con acqua fredda.
  • Immergetele nuovamente nell’acqua tiepida con detersivo neutro e lasciatele in ammollo per 1-2 ore.
  • Se volete igienizzarle, aggiungete al detersivo due cucchiaini di bicarbonato.
  • Sgocciolatele, immergetele per circa 10 minuti in acqua fredda e ammorbidente.
  • Sciacquatele, strizzate appena e fatele asciugare stese tra due asciugamani  appoggiandole su un tavolo.

 

Leggi anche: Tessuti sintetici: quali sono e come lavarli in lavatrice per eliminare i cattivi odori!

Come lavare divani e poltrone in ciniglia

La tappezzeria di divani e poltrone in ciniglia è altrettanto delicata come quella degli indumenti. E’ possibile lavarla, ma  è bene prendere qualche precauzione in più. Lavare la ciniglia di cuscini, divani e poltrone è semplice, ma bisogna seguire queste indicazioni.

  • Il tessuto non va mai messo in ammollo.
  • In una bacinella sciogliete nell’ acqua tiepida pochissimo detersivo neutro o sapone di Marsiglia.
  • Immergete un panno pulito nella bacinella, strizzate e tamponate la macchia.
  • Con un panno asciutto fate pressione sulla zona bagnata per eliminare ‘acqua in eccesso.
  • Se le macchie dovessero persistere, ripetere l’operazione.
  • In alternativa, si può utilizzare una miscela di aceto bianco e tea tree oil (si consiglia di fare una piccola prova in una parte del divano non visibile).

Come eliminare le macchie persistenti dalla ciniglia?

Se lavando i vostri indumenti di ciniglia, qualche macchia non è andata via, potete provare a utilizzare il prodotto specifico Smacchiatore Pre-Trattante. Nonostante sia un tessuto molto delicato, prima di lavare la ciniglia, potete agire sulle macchie difficili spruzzando il prodotto  e lasciandolo agire per 10 minuti.

Lo Smacchiatore Pre-Trattante è delicato sui colori e sui tessuti, ideale per capi delicati. Non contiene profumo, né coloranti, né candeggina che potrebbero causare reazioni allergiche.
Elimina anche le macchie più ostinate di grasso, salse, cioccolato, cosmetici, rossetto, cibo per bambini, frutta e vegetali, vino rosso, tè, caffè…

 Modalità d’uso: Applicate il prodotto sulla macchia, lasciate agire al massimo per 10 minuti. Lavate come di consueto e risciacquate con acqua. Prima di utilizzarlo, leggete sempre le indicazioni di lavaggio sull’etichetta dei vestiti. E’ anche consigliabile fare un prova su una parte del tessuto non visibile.
Per una guida completa su come trattare ogni tipo di macchia, consultate la nostra guida qui.

Leggi anche: Macchie di erba: come rimuovere dai tessuti anche quelle più ostinate

 

iStock-538389933

SCOPRI QUI TUTTA LA LINEA DEI PRODOTTI DR. BECKMANN!

Condividi su:

Commenta: