scegliere taglio di capelli giusto

Il taglio di capelli giusto: come sceglierlo a seconda del viso (e non solo)

Pubblicato il 15 novembre 2017

Qual è il taglio di capelli più adatto a voi? Perché una cosa è certa, a ogni viso quello giustoCorto, scalato, mosso, liscio, asimmetrico… aiuto! Capire qual è il taglio che fa per noi non è semplice. Il taglio giusto non è solo una “questione di capelli”, ma valorizza i nostri punti forti, come gli occhi o la palette di colori che ci contraddistingue. Ma come si fa a decidere qual è il taglio giusto? Ecco le nostre beauty strategie per scegliere il taglio di capelli perfetto!

Leggi anche: Manicure fai-da-te: mani morbide e unghie al top in 5 passaggi! 

Meglio valutare la forma del viso

Per scegliere il taglio di capelli giusto bisogna valutare la propria forma del viso: tonda, allungata o squadrata? Per ogni forma esistono tagli che riequilibrano le linee. Se non siete sicuri della forma del vostro viso, scattatevi una foto frontale e confrontate il risultato con i numerosi esempi che trovate su Internet, dove troverete tantissime gallery di visi già “catalogati”. Se avete un viso ovale o tendente all’ovale siete fortunati: è la forma più “neutra” e si sposa bene con moltissimi tagli!

Viso tondo 

Se avete un viso tondo, lasciate perdere le frangette piene e i tagli troppo strutturati. Il viso tondo va “allungato”: evitate i carré, i tagli simmetrici alle orecchie o i corti troppo pari. Ben vengano invece tagli sfilzati (anche lunghi) e frange asimmetriche o laterali.

Viso oblungo

Parola d’ordine: riempire! I lineamenti allungati hanno bisogno di essere incorniciati con tagli che li ammorbidiscano. No alla riga centrale, linee dritte e colori troppo scuri e pieni, che induriscono ancora di più. Sì ai tagli corti, anche voluminosi, e alla frangia.

Leggi anche: Scegliere il deodorante: qual è quello giusto per la nostra pelle?

scegliere il taglio di capelli dal parrucchiere

Viso squadrato 

I visi squadrati hanno angoli netti e pronunciati, di solito con mascella vistosa e fronte ampia. Come quello tondeggiante, anch’esso va smussato e allungato. Sì ai tagli movimentati e un po’ pazzi, ai medi scalati e ai lunghi alleggeriti. No ai tagli geometrici o ai caschetti classici. L’effetto spettinato è il benvenuto, così come un colore ricco di riflessi.

Scegliere in base al look complessivo e alle abitudini

Per scegliere il taglio di capelli giusto non bisogna valutare solo la forma del proprio viso, ma anche il make-up che di solito scegliamo, se indossiamo occhiali da vista, se in inverno ci piace portare cappelli, il nostro stile di abbigliamento e le nostre abitudini di vita. Ad esempio, un taglio che ha bisogno di molta manutenzione forse non è adatto a chi va in piscina.

Leggi anche: Struccante fai-da-te: i prodotti naturali che tolgono il trucco  

Anche le app aiutano a scegliere il taglio di capelli

La tecnologia può venire in nostro aiuto anche nella scelta del taglio giusto. Come? Grazie alle applicazioni per smartphone che utilizzando semplici montaggi e fotoritocchi ci permettono di cambiare look in modo indolore. Di solito il procedimento è sempre lo stesso: ci si deve scattare una foto e caricarla poi nell’applicazione, che offre diverse opzioni di tagli da montare sul nostro volto. Meraviglioso, vero?

Come smacchiare i cosmetici?

Macchie di creme, unguenti, lozioni, ombretti, rossetti e mascara possono essere eliminate con il Dissolvi Macchie Natura e Cosmetici Dr. Beckmann, sviluppato appositamente per macchie con pigmenti. Adatto anche per i tessuti non lavabili (come le fodere dei divani), è delicato sui tessuti e agisce in poco tempo.

SCOPRI QUI TUTTA LA LINEA DEI PRODOTTI DR. BECKMANN!

 

Condividi su:

Commenta: