lavaggio a secco a casa

Lavaggio a secco: tutti i pro e i contro!

Pubblicato il 6 settembre 2017

Lavaggio a secco: tutti i pro e i contro!

Per lavaggio a secco si intende un processo di rimozione dello sporco dai tessuti senza l’impiego di acqua, solo con solventi organici industriali. Ma è vero che il lavaggio a secco non è proprio salutare, anche se è l’unico modo di lavare abiti delicati come camicie di seta, cravatte e maglioni di lana? E quando bisogna optare per questa soluzione? 

Scopriamo insieme i pro e i contro del lavaggio a secco!

Leggi anche: Come lavare le tende di casa, stop a ingiallimenti e cattivi odori

Perché si usano i solventi?

Il lavaggio a secco viene svolto dalle tintorie professionali. I solventi utilizzati per questo tipo di detersione puliscono e smacchiano il tessuto solubizzando i grassi, e grazie all’azione meccanica (il capo viene “sbattuto” all’interno di una macchina) rimuovono le particelle insolubili come polveri. I principali solventi utilizzati sono percloroetilene e idrocarburi, ma ultimamente si stanno diffondendo anche prodotti alternativi ed ecologici. Infatti, il percloroetilene e molte altre sostanze impiegate per rafforzare l’azione detergente dei solventi sono inquinanti per l’ambiente, oltre a essere potenzialmente nocive per la salute degli addetti ai lavori…

Giacche e coperte come nuove

lavaggio_a_secco_camicie

Vero è, però, che molti tessuti non possono essere bagnati né strapazzati in lavatrice: ad esempio, il velluto, il lino, l’angora e la seta. In questi casi il lavaggio a secco è l’unica soluzione, perché permette di smacchiare e igienizzare senza acqua. Inoltre, questo tipo di lavaggio agisce molto efficacemente contro tarme e acari.

Leggi anche: Come lavare le scarpe in lavatrice: i consigli per non commettere errori 

Come capire quando c’è bisogno del lavaggio a secco

lavare_a_secco_etichetta

Alcuni capi di abbigliamento possono essere lavati sia normalmente sia a secco, altri solo a secco e altri ancora non possono assolutamente sostenere un lavaggio con solventi. Per non commettere errori, leggete sempre l’etichetta: il simbolo del lavaggio a secco è un semplice cerchio (per approfondire i simboli presenti sulle etichette cliccate QUI!). Di solito, completi da uomo, cravatte, pellicce, abiti da sera, cappotti e maglioni di lana si lavano a secco.

Leggi anche: Capi rovinati: come rimediare subito, ce lo racconta Annalisa!

Il nostro consiglio: lavare a secco in casa

I tessuti non lavabili in acqua si possono smacchiare anche in casa, basta utilizzare un prodotto specifico come il Sapone Smacchiatore Dr. Beckmann, che agisce anche senza acqua su tutti i tessuti ed elimina qualsiasi tipo di macchia. Come si utilizza? Tamponate delicatamente la macchia con un panno pulito e leggermente inumidito, passate il Sapone Smacchiatore Dr. Beckmann e lasciate asciugare. Questa soluzione è ideale per smacchiare abiti, sedili di automobili, tappezzeria, divani e tappeti.

SCOPRI QUI TUTTA LA LINEA DEI PRODOTTI DR. BECKMANN!

Condividi su:

Commenta: