Pulire_tappeti

Pulire i tappeti: 5 consigli per farli tornare come nuovi 

Pubblicato il 31 gennaio 2017

Pulire i tappeti: ecco 5 consigli per farli tornare come nuovi!

Polvere, capelli, sporco di animali domestici, terra e fango che portiamo dall’esterno e soprattutto macchie di vino, caffè, cibo e molto altro: ogni giorno i tappeti di casa sono ad altissimo rischio!

Come fare per mantenerli in ottimo stato? E qual è il metodo migliore per smacchiare un tappeto? Vediamolo insieme!

Leggi anche: Smacchiare il divano: come rimuovere le macchie di cibo?

Sbattere i tappeti

Per molti “sbattere il tappeto” è una cura casalinga d’altri tempi… Ma non è così: scrollare manualmente polvere e residui dal tappeto è l’unico modo per eliminare davvero tutto ciò che si è accumulato nella trama del tessuto e nella parte inferiore del tappeto, quella sempre a contatto con il pavimento. Soprattutto se il tappeto è lavabile in lavatrice (ad esempio, quello del bagno) è bene sbatterlo per evitare di infilarlo nel cestello ancora pieno di polvere.

Aspirapolvere

Passare l’aspirapolvere mantiene i tappeti puliti e brillanti, ed elimina gli acari: è un gesto fondamentale anche per la nostra salute. Basta qualche minuto, non servono ore! Controllate il kit della vostra aspirapolvere, sicuramente in dotazione vi hanno fornito anche spazzole per tappeti.

Bicarbonato

Il bicarbonato è un rimedio economico e molto efficace, conosciuto già dalle nostre nonne: sapevate che serve per ravvivare i colori dei tappeti (anche quelli sintetici)? Basta spargerne un po’ su tutta la superficie del tappeto, lasciarlo agire per 1 giorno e poi aspirarlo con l’aspirapolvere. Provare per credere.

Leggi anche: Bucato misto: come lavare insieme i capi colorati e quelli bianchi?

Spazzola e olio di gomito

Se il tappeto è a pelo lungo, una buona idea è quella di spazzolarlo a mano con una spazzola dalle setole non troppo dure: in questo modo scuoterete le fibre e farete tornare brillanti i colori. Inoltre, eliminerete piccole incrostazioni e briciole.

Smacchiare i tappeti

In caso di macchie di varia natura, impurità e cattivi odori (anche di urina) può essere necessario intervenire più seriamente. Prima di portare il tappeto in tintoria, provate ad applicare un prodotto specifico come il Rimuovi Macchie Tappeti di Dr. Beckmann: il flacone è dotato di un’apposita spazzola, agisce in 3 minuti ed elimina macchie di vino, cioccolato, olio e caffè! Il Rimuovi Macchie Tappeti di Dr. Beckmann lascia un gradevole odore di pulito sul tappeto, e può essere applicato anche sui tappeti di lana.

SCOPRI QUI TUTTA LA LINEA DEI PRODOTTI DR. BECKMANN!

 

Condividi su:

Commenta: