Cosa-fare-se-la-lavatrice-puzza

Cosa fare se la lavatrice puzza? Ecco il vademecum per tornare ad avere panni profumati

Pubblicato il 9 ottobre 2015

Sconfiggere i cattivi odori che provengono dalla lavatrice è facile: vediamo come si fa.

SOS muffa!

La lavatrice è (insieme alla lavastoviglie) l’elettrodomestico più a contatto con l’acqua stagnante: è normale quindi che, prima o poi, inizi a sprigionare odori non proprio gradevoli…

Nella lavatrice, questo inconveniente è causato da muffe e batteri che prolificano nell’ambiente umido del cestello metallico, soprattutto delle lavatrici a carica frontale, quelle più diffuse nelle famiglie italiane. E spesso, la puzza intacca anche i vestiti, che non sempre appena usciti dalla lavatrice sprigionano quell’intenso profumo di pulito tanto agognato, ma sembrano essere stati lavati senza sapone!

Cosa fare, in questi casi? Le soluzioni ci sono, e l’odore di muffa della lavatrice può essere sconfitto! Prima di tutto, bisogna seguire sempre questi 3 accorgimenti:

  • Dopo ogni lavaggio, lasciate socchiuso lo sportello dell’oblò per un paio di ore, per far sì che tutta l’umidità si asciughi e ci sia in continuazione un ricambio d’aria.
  • Cercate di non dimenticare mai i panni bagnati nella lavatrice: ritirateli il prima possibile! Non solo eviterete di far proliferare i batteri, ma l’odore dei panni stessi sarà molto migliore.
  • Sebbene gli attuali detersivi in commercio agiscano a fondo anche alle basse temperature, e a freddo, è bene programmare ogni tanto lavaggi anche a caldo (40 °C  o 60 °C) per sfruttare il potere igienizzate e disinfettante delle alte temperature. Ad esempio, lenzuola e asciugamani vanno lavati a 40 °C.

Ma oltre a questi accorgimenti quotidiani, bisogna anche intervenire attivamente sulla lavatrice con prodotti specifici e olio di gomito. Come?

Pulite le guarnizioni di gomma

La striscia di gomma tra l’oblò e la bocca del cestello è il punto della lavatrice prediletto dalle muffe. Ma anche i residui di detersivo, fili di cotone, pezzetti di carta e simili possono finire negli interstizi di questa striscia di gomma.
Bisogna rimuovere lo sporco dalle guarnizioni, e anche dal vetro dell’oblò: basta utilizzare il Cura Lavatrice Dr. Beckmann, che rimuove a fondo sporco e incrostazioni da parti in gomma e metallo della lavatrice. Come si usa?
Versate una piccola quantità di prodotto su un panno e strofinate le guarnizioni, esternamente e lungo la parte sottostante (sollevatele con cura), e passate il panno anche sul vetro dell’oblò.

Pulite le vaschette del detersivo

Che lo usiate in polvere, in pasticche o liquido, il sapone per la lavatrice è una delle cause principali di incrostazioni e residui indesiderati, sia nel filtro che negli stessi scomparti del sapone.
Forse non lo sapevate, ma la vaschetta sapone della lavatrice si può, anzi si deve lavare!
Estraetela (o staccate il contenitore attaccato verticalmente sotto al coperchio, nel caso abbiate una lavatrice a carica verticale) e immergetela per 30 minuti in una soluzione di 50 ml di Cura Lavatrice Dr. Beckmann diluiti in 4 litri di acqua tiepida (guardate la tacca di misurazione sul retro dell’etichetta del flacone). Risciacquate la vaschetta per rimuovere ogni residuo e reinseritela nel suo alloggiamento. Questo lavaggio andrebbe effettuato almeno una volta ogni 4 mesi.

Controllate il filtro

Almeno una volta l’anno, controllate il filtro della vostra lavatrice. Non è difficile, e ogni casa produttrice spiega con parole semplici nel libretto di istruzioni della macchina dove si trova la finestrella apribile (quasi sempre sul retro della lavatrice) dietro cui alloggia il filtro. Munitevi di una bacinella, staccate la spina, svitate il filtro e sciacquate sotto l’acqua corrente molto calda.

Fate un ciclo di lavaggio curativo

In caso di cattivi odori, e in genere 3-4 volte l’anno, è bene avviare un lavaggio ad alte temperature: infatti, non tutti i microorganismi presenti negli ambienti umidi vengono eliminati a basse temperature.
Per un trattamento igienizzante che elimini i cattivi odori e torni a far profumare i vostri panni, versate un flacone (250 ml) del Pulitore Lavatrice Igienizzante Dr. Beckmann e avviate un normale ciclo di lavaggio (minimo 60 °C, ma più alta sarà la temperatura più il trattamento sarà efficace: andrà benissimo anche un ciclo a 90 °C ad esempio), senza aggiungere il detersivo e senza effettuare il prelavaggio. La lavatrice tornerà a profumare come il primo giorno, e anche i vostri vestiti!

SCOPRI QUI TUTTA LA LINEA DEI PRODOTTI DR. BECKMANN!

Condividi su:

Commenta: