pulizie di primavera come farle

Pulizie di primavera: 5 consigli per essere veloci, organizzati ed efficienti!

Pubblicato il 18 aprile 2018

Come ogni anno, è arrivato il momento delle pulizie di primavera. Se la cosa vi spaventa, è comprensibile: non stiamo parlando della solita routine quotidiana di pulizia ma di una vera e propria “rinascita” della casa, che con l’arrivo della bella stagione ha bisogno di rinnovarsi liberarsi delle vecchie cose e prendere un po’ di aria! Niente di insormontabile però: con un po’ di organizzazione le pulizie di primavera possono diventare un modo per ricominciare a godere della propria casa.
Vediamo insieme come organizzare le pulizie di primavera di tutti gli ambienti della casa in modo efficiente e senza perdere troppo tempo.

Leggi anche: Organizzare il cassetto della biancheria: 4 consigli fondamentali!

1. Dividete la casa in settori

Da dove cominciare con le pulizie di primavera? Prima di tutto, organizzatevi! Prendete carta e penna e fate uno schema dividendo le pulizie in “settori”. Un esempio potrebbe essere: armadi (quindi scarpe, vestiti e biancheria); cucina (dispensa ed elettrodomestici); materassi; finestre (vetri, persiane o tapparelle); tappezzeria (tende, tappeti, rivestimenti del divano, etc.). In questo modo, sarà facile distribuire il lavoro nell’arco delle giornate e procedere in modo ordinato, senza dimenticare nulla o lasciare lavori a metà.

pulizie di primavera come farle

2. Prima delle pulizie di primavera… mettete in ordine

Questo passaggio è fondamentale per avere campo libero e poter pulire senza dover pensare contemporaneamente a mettere via oggetti. Per mettere in ordine però si intende anche liberarsi delle vecchie cose. Munitevi di un sacco capiente ed entrate nello sgabuzzino: vecchie scope, scatole di scarpe che avete messo da parte per eccesso di zelo, prodotti scaduti o stracci inutilizzabili. Troverete un vero e proprio tesoretto che ha solo bisogno di essere disseppelito. Fate la stessa cosa nella dispensa della cucina, nei mobiletti del bagno e negli armadi.

Leggi anche: Stirare: 6 consigli utili per non faticare e risparmiare tempo!

3. Non dimenticate gli “alleati invisibili”

Presi dalle tende del salotto c’è il rischio di dimenticare aree della casa che utilizziamo tutti i giorni ma che spesso si finisce per trascurare. Un esempio? I piccoli elettrodomestici, come centrifuga e forno a microonde. Ma anche forno, frigorifero e tostapane molto probabilmente hanno bisogno di essere puliti in modo più approfondito del solito. E poi, in primavera è il momento di fare la manutenzione dei condizionatori (pulizia dei filtri con acqua e spray antibatterici), che accenderemo tra pochissimo, e di spolverare come si deve i termosifoni, che invece dobbiamo mettere a riposo.

Leggi anche: Lavare i maglioni di lana senza infeltrirli: il vademecum

pulizia di primavera da dove iniziare

4. Balconi, terrazzi e giardini

Le pulizie di primavera devono includere anche gli spazi esterni, forse i più faticosi da pulire e sistemare. Ma la rinascita della casa passa anche da loro: riverniciate il tavolino di legno, comprate margherite, violette, gerani e la prima piantina di basilico della stagione, svuotate i vasi della terra vecchia ed eliminate quelli rotti o inutilizzabili. In terrazzo, è arrivato il momento di allestire postazioni per aperitivi e cene all’aperto: se non avete voglia di compare mobili nuovi date un’occhiata QUI

Leggi anche: Organizzare le faccende domestiche: app, trucchi e olio di gomito

5. Pulizie di primavera della lavatrice

Non ci siamo dimenticati di lei: delle pulizie di primavera serie devono includere anche l’igienizzazione e la pulizia profonda di questo elettrodomestico. Dopo un inverno di lavaggi di capi sintetici, coperte e magliette della salute, è giunto il momento di eliminare muffe e cattivi odori e di dichiarare guerra al calcare! Partite con un lavaggio a vuoto insieme a una bustina di Sciogli Calcare Dr. Beckmann, che elimina i residui di sporco fino a 2 volte più efficacemente rispetto all’acido citrico puro. Una buona idea è poi eliminare i cattivi odori e igienizzare il cestello, soprattutto se nei mesi precedenti avete utilizzato soprattutto le basse temperature. Con il Pulitore Lavatrice Igienizzante Dr. Beckmann pulite la lavatrice dall’interno e garantite un fresco odore di pulito sul bucato appena lavato.

SCOPRI QUI TUTTA LA LINEA DEI PRODOTTI DR. BECKMANN!

Condividi su:

Commenta: