ammorbidente ecologico acido citrico

Ammorbidente ecologico per panni: aceto, bicarbonato o acido citrico?

Pubblicato il 27 Giugno 2019

L’ammorbidente ecologico davvero esiste? Negli ultimi anni l’uso degli ammorbidenti per bucato è diventato più consapevole e controllato. I consumatori infatti hanno cercato alternative che non avessero impatto negativo sull’ambiente.

Ma soprattutto, hanno cercato una risposta a questi dubbi: l’ammorbidente serve davvero? Esistono soluzioni più ecologiche e meno aggressive? Ebbene sì. Chi desidera avere un minore impatto ambientale può fare del tutto a meno di usare l’ammorbidente, e sostituirlo con alternative più eco-friendly.

L’impatto ambientale degli ammorbidenti

I prodotti ammorbidenti oggi in commercio contengono il Dialkyl Ammonium Methosulfate, una sostanza biodegradabile che non ha problemi in fase di smaltimento nell’ambiente acquatico. Le fragranze e i conservanti, invece, sono più dannosi per l’ambiente.

Inoltre, gli ammorbidenti rischiano di accumularsi sui tessuti creando una sorta di patina che può portare facilmente a contatto con la pelle le sostanze allergizzanti. Ogni flacone contiene almeno 3 fragranze allergizzanti, a volte anche 7-8. Anche i conservanti sono da evitare: le formulazioni concentrate sono da questo punto di vista migliori, e quindi da preferire.

Eco-friendly natural cleaners. Vinegar, baking soda, salt, lemon and essential oil. Homemade green cleaning on white background.

L’ammorbidente ecologico: quali sono le alternative?

Gli ammorbidenti non sono tutti uguali: oltre a quelli comuni da supermercato, esistono vari tipi di ammorbidente ecologico con un buon INCI, più rispettoso della salute e dell’ambiente. Si trovano nei negozi che trattano prodotti naturali e nelle erboristerie.

Il bicarbonato

Il bicarbonato di sodio è un alleato preziosissimo in casa e ha mille usi. Ha un bassissimo tasso di inquinamento, ma soprattutto ha un effetto addolcente dell’acqua e aiuta il detersivo a lavare meglio. Quando si fa un lavaggio in lavatrice e si scalda l’acqua, si forma il calcare, e il bicarbonato aiuta a formarne meno. Ma questo non vuol dire che abbia un’azione ammorbidente, quindi non può essere considerato un buon sostituto.

Leggi anche: Profuma Biancheria Dr. Beckmann: il profumo che rimane sul vostro bucato!

L’aceto

Non è il prodotto adatto da utilizzare quotidianamente in lavatrice. E’ ottimo se si vuole di tanto in tanto fare un lavaggio a vuoto per disincrostare la lavatrice, anche se non è performante come i prodotti specifici in commercio. Infatti, l’aceto favorisce la liberazione di metalli pesanti del metallo presente nell’elettrodomestico. E questi metalli si depositano sulle fibre dei vestiti.

Ma l’azione più dannosa che non tutti conoscono, è quella inquinante, addirittura 53 volte di più dell’ecologico acido citrico. Quindi, riassumendo, l’aceto inquina e non ha effetto ammorbidente sul bucato.

L’acido citrico, il vero ammorbidente ecologico

L’acido citrico è un ottimo alleato nella pulizia della casa e nella preparazione di semplici prodotti fai-da-te per la cura della persona. E’ un composto presente naturalmente negli agrumi che viene venduto sotto forma di polvere o granuli. Lo si acquista nei negozi specializzati oppure sui siti online.

E’ considerato l’alternativa più comoda ed ecologica a qualsiasi tipologia di ammorbidente, anche se non profuma il vostro bucato.

Come preparare l’ammorbidente ecologico con l’acido citrico

  • Sciogliete in una bottiglia di plastica pulita 50 g di acido citrico in polvere e 500 ml d’acqua (oppure 100g in 1 lt di acqua).
  • Chiudete con il tappo e agitate bene in modo da sciogliere perfettamente la polvere di acido citrico.
  • Utilizzate circa 100 ml del prodotto ottenuto per ogni lavaggio in lavatrice, versando l’ammorbidente ecologico nell’apposito scomparto.

Leggi anche: Asciugatrice: come usarla al meglio e come risparmiare sui consumi

La soluzione ideale esiste?

Una volta trovato il modo per ammorbidire i capi,  qual è la soluzione ecologica per avere capi anche profumati? Da qualche anno esistono i nuovissimi profumatori per bucato, che profumano i capi senza sostanze chimiche irritanti e dannose. Basta aggiungere una piccola quantità nella vaschetta della lavatrice per avere un bucato profumato.

 Il Profuma Biancheria Dr. Beckmann è una fragranza concentrata adatta per tutti i tessuti, che dona ai capi un gradevole profumo che rimarrà nell’aria quando li stirerete. E durerà ancora a lungo nell’armadio e al momento di indossarli. Si può aggiungere nella lavatrice oppure nell’asciugatrice, non contiene ammorbidente (è davvero un “profumo per vestiti!”) ed è disponibile in quattro profumazioni diverse. 

SCOPRI QUI TUTTA LA LINEA DEI PRODOTTI DR. BECKMANN!

Condividi su:

Commenta: