rimedi per il calcare nella lavatrice

Residui di calcare nella lavatrice? Ecco i rimedi

Pubblicato il 18 Agosto 2020

Uno dei problemi che accomuna più famiglie è la presenza di calcare nelle tubature dell’acqua di casa.

Il calcare è uno dei minerali che si trova all’interno dell’acqua delle nostre abitazioni e, nonostante sia innocuo se presente in quantità limitate, può rivelarsi essere un problema quando influisce sulla pressione dell’acqua, sulle capacità degli elettrodomestici e sui risparmi energetici.

Durezza dell’acqua: quando supera il limite consigliato?

Il valore che definisce la presenza del calcare nelle tubature è la durezza dell’acqua, che indica la quantità di sali presenti nella nostra acqua. Maggiore è la durezza, più elevata è la quantità di calcare presente nell’acqua e depositatosi nei tubi e all’interno degli elettrodomestici.

Sono diversi gli indizi che vi permettono di capire se la vostra acqua è “dura”:

  • il bucato dopo il lavaggio risulta essere rigido e ruvido;
  • sulle stoviglie e sulle pentole sono visibili delle tracce bianche;
  • il flusso dell’acqua che esce dal rubinetto è ridotto;
  • si sono formate delle incrostazioni negli elettrodomestici e nelle tubature.

Quali sono gli effetti del calcare?

I depositi di calcare, se non eliminati tempestivamente, possono provocare danni alle tubature e pregiudicare il funzionamento degli elettrodomestici. Oltre a ridurre la pressione dell’acqua nei rubinetti e nella doccia e a provocare una sensazione di ruvidità sulla pelle al contatto con l’acqua, il calcare peggiora la capacità di molti elettrodomestici della casa e soprattutto le prestazioni della lavatrice.

Leggi anche: Calcare della lavatrice: gli effetti sul bucato (e non solo!)

Tra i principali effetti negativi del calcare vi sono:

  • i danni alle guarnizioni e alla resistenza elettrica;
  • il calo dell’efficacia del detersivo, la cui azione viene contrastata dalla presenza del calcare e di conseguenza un peggioramento generale della capacità di pulizia della lavatrice;
  • l’insorgere di malfunzionamenti della lavatrice;
  • l’aumento del costo della bolletta, dovuto all’utilizzo di una maggiore quantità di detergente nella lavatrice per ottenere un bucato pulito e morbido, con la conseguente necessità di avviare cicli di lavaggio più lunghi e ripetuti.

lavatrice con calcare

Calcare nella lavatrice: come eliminarlo

Uno degli elettrodomestici che subisce maggiormente l’attacco dal calcare è la lavatrice. A seconda della frequenza e delle modalità di utilizzo, la quantità di calcare che si forma al suo interno può variare, ma in qualsiasi caso è importante mantenere l’elettrodomestico pulito e rimuovere il calcare per evitare che compaiano uno o più dei campanelli d’allarme segnalati.

Sono diversi i metodi utili per rimuovere le incrostazioni di calcare dalla lavatrice. C’è la possibilità di ricorrere al bicarbonato: ne basta un cucchiaino aggiunto al detersivo per addolcire l’acqua in maniera naturale. Un’altra soluzione è data dal limone o dall’aceto, ricchi di acido citrico in grado di ridurre la durezza dell’acqua ed eliminare i residui di calcare.

Per poter far fronte al problema della formazione del calcare in maniera efficace si può ricorrere a dei trattamenti specifici, come lo Sciogli Calcare Dr. Beckmann. Questo prodotto agisce sulle tracce di calcare presenti anche nelle aree della lavatrice più difficili da raggiungere, migliorando le prestazioni generali dell’elettrodomestico.

Rispetto agli anticalcare naturali, lo Sciogli Calcare Dr. Beckmann agisce in maniera profonda grazie alla sua formula forza attiva: è infatti fino a 2 volte più efficace dell’acido citrico in purezza (a parità di condizioni di applicazione). Ciò lo rende ideale non solo per eliminare le incrostazioni di calcare, ma anche per prevenire l’insorgere di nuovi problemi alla lavatrice. Utilizzando regolarmente il prodotto si può ottenere il massimo delle prestazioni e risparmiare sui consumi energetici utilizzando la corretta quantità di detersivo ad ogni lavaggio.

Leggi anche: Sciogli Calcare Lavatrice Dr. Beckmann: come eliminare per sempre il calcare dalla lavatrice

A seconda della capacità di carico della lavatrice, le modalità di utilizzo dello Sciogli Calcare Dr. Beckmann possono variare:

  • per le lavatrici con capacità fino a 4,5 kg, versare 50 gr di prodotto (corrispondenti a una bustina) nel cestello e azionare il lavaggio a 60° senza impostare il prelavaggio.
  • per le lavatrici con capacità di oltre 4,5 kg, utilizzare 100 gr di prodotto, ossia due bustine di Sciogli Calcare Dr. Beckmann e effettuare un ciclo di lavaggio a 60° senza prelavaggio.

Lo Sciogli Calcare Dr. Beckmann va sempre utilizzato a lavatrice vuota.

Condividi su:

Commenta: