Come fare la lavatrice per risparmiare sulle bollette - Dr. Beckmann Blog
risparmio lavatrice

Come fare la lavatrice per risparmiare sulle bollette

27 Ottobre 2022

Fare economia in casa significa fare attenzione tanto alle spese ricorrenti quanto ai consumi degli elettrodomestici. Tra questi, la lavatrice è sicuramente uno di quelli su cui è possibile cercare di migliorare la gestione e rendere i costi in bolletta più bassi.

Sapere quanto consuma una lavatrice e come risparmiare è sicuramente il primo step per ottimizzare l’uso della lavatrice e ridurre notevolmente i consumi quotidiani. Le proprietà dell’elettrodomestico, ma anche il suo utilizzo ottimale possono fare la differenza.

Caratteristiche e manutenzione della lavatrice

La scelta di un elettrodomestico con un’ottima classe energetica è un aspetto fondamentale. Tenete presente che una lavatrice classe A+++ in media consuma in un anno più del 50% in meno rispetto a un modello di classe D.

Quando si acquista una nuova lavatrice, tuttavia, è cruciale anche valutare correttamente quali sono i suoi programmi di lavaggio e quanto sono vicini alle vostre esigenze: programmi per tessuti specifici, come quelli per capi sportivi o filati delicati, così come per lavaggi Eco, sono una garanzia di risparmio sui consumi.

Consigli di lavaggio

lavatrice a pieno carico

Tra i trucchi per risparmiare quando si fa la lavatrice, ce ne sono alcuni in particolare che potrebbero svoltare in maniera decisiva l’ammontare delle vostre bollette, come:

Rispettare il carico massimo della lavatrice

Ci sono alcuni accorgimenti utili permettono di sfruttare a pieno le capacità dell’elettrodomestico e risparmiare sule bollette, come evitare i mezzi carichi. Nel caso in cui suddividere il bucato in capi bianchi e colorati vi richiede di dover fare un maggior numero di lavatrici, potete optare per i foglietti Cattura Colore & Sporco ECO Dr. Beckmann. Inserendone 1 o 2 all’interno del cestello insieme al bucato combinato, ridurrete il numero di lavatrici necessarie, potendoli sfruttare anche per lavaggi brevi e a basse temperature.

Utilizzare programmi a basse temperature

Lavare a basse temperature significa programmare il lavaggio in modo tale da non sovraccaricare la lavatrice per completare il ciclo e permetterle di usare solo l’energia necessaria per la pulizia del bucato. I programmi a 20°, 30° e 40° e in generale i lavaggi ECO, rappresentano la soluzione ideale per mantenere ridotti i consumi, così come evitare il prelavaggio, quando non necessario.

Tuttavia, è importare sapere che lavaggi ripetuti a basse temperature possono con il tempo ingrigire i capi. Per evitare dunque che i colori del vostro bucato sbiadiscano, utilizzate un prodotto come il Dr. Beckmann Super Bianco sui capi bianchi ingrigiti e ingialliti per farli tornare di nuovo splendenti e brillanti. Si tratta di una soluzione smacchiante in formato sacchetto, che può essere inserita nel cestello insieme al bucato da trattare durante un normale lavaggio. Unico accorgimento: non eccedete con le dosi di detersivo per avere l’ideale efficacia del prodotto.

Usare in maniera adeguata il detergente

Dosare correttamente il detergente sulla base del livello di sporco dei capi e delle indicazioni del produttore vi aiuta ad ottenere un bucato correttamente igienizzato. È consigliato inoltre usare detergenti per basse temperature per ottenere il miglior risultato con il minimo dispendio di energia da parte dell’elettrodomestico.

Buone abitudini per risparmiare

Non tutto dipende dalla lavatrice e dalle modalità di lavaggio adottate.

  1. Una corretta manutenzione è alla base di una migliore durata della lavatrice nel tempo. Utili a questo scopo sono le Fresh Tabs, che aiutano la lavatrice a durare più a lungo nel tempo e a mantenere i capi puliti, ma anche il Pulitore Lavatrice Igienizzante, che igienizza a fondo l’elettrodomestico all’interno ed elimina lo sporco e i cattivi odori.
  2. Indossare delle fibre naturali invece di tessuti sintetici garantisce una ridotta sudorazione e di conseguenza una minore necessità di igienizzare i capi con frequenza, oltre a una più bassa probabilità che si creino sui capi macchie di sudore.
  3. Organizzare le lavatrici al meglio, optando per carichi pieni anche misti, permette di effettuare meno lavaggi durante la settimana.

Condividi su: