come utilizzare le vaschette della lavatrice

Come si utilizzano le vaschette della lavatrice e dove si mettono detersivo e ammorbidente

16 Maggio 2024

Le lavatrici possono variare per modello, grandezza o modalità di caricamento, ma una cosa resta invariata: l’importanza delle vaschette per il detersivo. Questo piccolo cassetto, generalmente rimovibile, svolge un ruolo fondamentale per la funzionalità dell’elettrodomestico, poiché è proprio a lui che si affidano i prodotti per il bucato, dal detersivo, all’ammorbidente, considerando anche i detergenti per il prelavaggio.

Se vi siete sempre chiesti come utilizzare le vaschette della lavatrice (o se vi state interrogando solo ora sul loro funzionamento), ecco la guida che fa al caso vostro, targata Dr. Beckmann!

Leggi anche: Come dosare il detersivo nella lavatrice? Gli errori da evitare!

Guida all’uso della lavatrice: dove si mette il detersivo?

Malgrado le vaschette della lavatrice non siano tutte uguali, il loro funzionamento a grandi linee è sempre lo stesso, anche quando i modelli differiscono per tipologia di caricamento. I macchinari a caricamento tradizionale, infatti, sono quelli che prevedono l’inserimento del bucato attraverso un oblò frontale, mentre quelli a caricamento dall’alto, sono composti da uno sportello nella parte superiore. In entrambi i casi si può trovare un apposito scomparto dedicato ai principali prodotti per il bucato, a sua volta suddiviso in 2-4 vani.

Come si utilizza la vaschetta della lavatrice per il detersivo?

Se non sapete dove mettere il detersivo per la lavatrice, vi basterà osservare questi scomparti per scoprirlo: quello giusto è contrassegnato con il simbolo “II” o “2”. In genere viene affiancato quasi sempre dal vano dell’ammorbidente. Se siete stuzzicati dalla curiosità di vedere cosa succede a inserire quest’ultimo o un altro prodotto nello scomparto destinato al detersivo, sappiate che questa suddivisione è tutt’altro che casuale: in fase di lavaggio i prodotti vengono prelevati in momenti diversi (il detersivo per primo e solo verso la fine anche l’ammorbidente), per ottenere un bucato ottimale.

Questo non significa che ogni tipo di prodotto per il lavaggio dei capi debba essere inserito sempre nell’apposito vano. In alcuni casi si può mettere direttamente il detersivo nel cestello della lavatrice, come MAGIC LEAVES di Dr. Beckmann. Durante il lavaggio (anche a 20°C e con cicli brevi), questi pratici ed ecologici fogli idrosolubili si sciolgono senza lasciare residui, pulendo a fondo sia capi bianchi (MAGIC LEAVES Universale) che colorati (MAGIC LEAVES per capi colorati)!

Cassetto dei detersivi della lavatrice: gli altri scomparti

Come si utilizza la vaschetta della lavatrice per l’ammorbidente?

Oltre allo scomparto per il detersivo, un altro vano immancabile è quello dell’ammorbidente, contrassegnato con il simbolo di un fiore. Questo prodotto viene prelevato durante il lavaggio solo nelle fasi finali, in quanto additivo preposto a mantenere i capi soffici e profumati.

Come si utilizza la vaschetta della lavatrice quando si usano gli additivi?

In alcune lavatrici, inoltre, il cassetto può essere un po’ più articolato, sia che si tratti di una vaschetta per il detersivo della lavatrice con carica dall’alto, sia che si tratti di un modello tradizionale. Si possono infatti trovare anche lo scomparto destinato ai detergenti per il prelavaggio, contrassegnato con il simbolo “I” o “1”, e quello per la candeggina, riconoscibile per il simbolo di un triangolo con dentro le lettere “CI”.

Quest’ultimo tuttavia è quasi del tutto assente nelle lavatrici di ultima generazione, in corrispondenza di un utilizzo sempre meno frequente di questo prodotto.

Vaschetta per il detersivo della lavatrice: come tenerla pulita?

Durante il processo di manutenzione della lavatrice – fondamentale per la funzionalità e la longevità dell’elettrodomestico – solitamente ci si concentra sulla pulizia delle guarnizioni e del cestello, poiché è soprattutto lì che si annidano sporco, batteri e cattivi odori.

Igienizzare il cassetto della lavatrice per il detersivo è tuttavia altrettanto importante, per evitare che incrostazioni di calcare o residui di prodotto causino dei problemi al macchinario, come malfunzionamenti o lavaggi non ottimizzati dal punto di vista energetico.

Fortunatamente, pulire questa componente rimovibile è piuttosto semplice, soprattutto con i giusti prodotti. Uno di questi è il Cura Lavatrice di Dr. Beckmann, un trattamento completo da effettuare circa ogni 2-3 mesi per mantenere l’elettrodomestico in forma smagliante!

Grazie alla formula Neofresh Technology®, questo prodotto è in grado di igienizzare a fondo le parti della lavatrice che solitamente sono soggette a sporco, calcare, residui e odori sgradevoli, tra cui anche la vaschetta della lavatrice per il detersivo, agendo in profondità senza danneggiare i materiali con cui entra in contatto, come componenti metalliche o in gomma.

Se volete iniziare a usare un buon cura lavatrice per proteggere il vostro elettrodomestico e igienizzare a fondo la vaschetta, potete seguire questi passaggi semplicissimi:

  1. Estraete lo scomparto del detersivo della lavatrice e mettetelo in ammollo in una bacinella con 4 litri d’acqua e 50 ml di Cura Lavatrice. Lasciate agire per 30 minuti.
  2. Rimuovete dal filtro e dalle guarnizioni di gomma i residui di sporco e lanugine. Con un panno pulito, leggermente imbevuto di prodotto, pulite oblò, cestello e guarnizioni, lasciando agire per qualche minuto.
  3. Inserite nuovamente la vaschetta nel suo apposito vano e versate il restante prodotto nello scomparto del detersivo. Avviare un ciclo di lavaggio a minimo 60°C, senza prelavaggio ed evitando di inserire il bucato o altri prodotti.

Ora che sapete come utilizzare le vaschette della lavatrice, non potrete che avere sempre un bucato impeccabile, fresco e profumato!

Condividi su: