il detersivo per lavatrice

Il detersivo per lavatrice: in polvere, liquido o in capsule?

Pubblicato il 14 Aprile 2017

Quale detersivo per lavatrice è meglio utilizzare per un bucato impeccabile? In polvere, liquido o in capsule, ecco un breve vademecum per aiutarvi nella scelta.

Sarà efficace contro tutte le macchie rispettando i tessuti? Lascerà residui sui vestiti che possono creare allergie a contatto con la pelle? Danneggerà la lavatrice? E con l’impatto sull’ambiente come la mettiamo? I punti interrogativi sono tanti, ma la scelta sugli scaffali del super è, fortunatamente, ampia: ogni esigenza può essere soddisfatta!

Desideri un bucato che sappia di fresco? Guarda qui!

In polvere

il detersivo per lavatrice

Il detersivo per lavatrice in polvere è tra i migliori per la pulizia del bucato: smacchia a temperature medio alte e pare abbia meno coloranti e conservanti rispetto a quello liquido e in capsule. Quindi, per quanto riguarda il rispetto dell’ambiente ha una marcia in più. Attenzione, però, al dosaggio: il detersivo va messo nell’apposita vaschetta in una quantità tale che, al getto dell’acqua, ne sia ricoperto del tutto. In caso contrario, possono restare residui sui vestiti e nella lavatrice (e con il tempo, l’accumulo può provocare danni).

Liquido

Il detersivo per lavatrice liquido è un ottimo prodotto sia per la pulizia dei tessuti sia per il rispetto dei colori e delle fibre. Inoltre, sul mercato esistono tante profumazioni diverse a seconda dei gusti. Di questa tipologia, si trovano quelli concentrati che si dosano più facilmente, oppure quelli 2 in 1, che hanno anche l’ammorbidente all’interno. Per stabilire la quantità del detersivo giusto, bisogna utilizzare l’apposito dosatore, che va inserito direttamente nel cestello.

E se il sapone per la lavatrice provassimo a farlo in casa? Leggi qui!

In capsule

il detersivo per lavatrice

Il detersivo per lavatrice in capsule è un prodotto efficace, è già dosato, può essere del tipo 2 in 1 con l’ammorbidente e va messo direttamente nel cestello. Il problema, però, può nascere per un carico di bucato non standard: in quel caso risulta più difficile regolare il dosaggio. Un altro piccolo inconveniente, può essere il prezzo, in media più alto rispetto al detersivo in polvere e a quello liquido.

Come possiamo proteggere la lavatrice dai residui di detersivo e dal calcare?

I prodotti che si usano per lavare la biancheria, combinati alla durezza dell’acqua, depositandosi nelle guarnizioni e nei vari componenti interni dell’elettrodomestico, con il tempo possono creare problemi per il funzionamento della lavatrice. Per mantenerla in buone condizioni a lungo, provate Il Cura Lavatrice che pulisce lo sporco, le incrostazioni e i residui di detersivo per lavatrice dai punti difficilmente raggiungibili (cestello, tubi e resistenze), e protegge e cura le parti in gomma e in metallo.

Inoltre, non bisogna dimenticare di trattare i depositi di calcare con lo Sciogli Calcare Lavatrice che, con la sua formula forza attiva, è 2 volte più efficace rispetto all’acido citrico puro, aiutando così a prevenire i possibili malfunzionamenti e prolungando la vita del vostro elettrodomestico!

SCOPRI QUI TUTTA LA LINEA DEI PRODOTTI DR. BECKMANN!

 

Condividi su:

Commenta: