lavare i costumi da bagno a mano

Lavare i costumi: come eliminare sabbia, macchie di crema e chiazze di catrame!

Pubblicato il 28 Luglio 2018

Lavare i costumi da bagno sembra semplice, tutto sommato. Vero? Di solito si sciacquano sotto l’acqua corrente appena tornati dalla spiaggia e si stendono ad asciugare all’aria aperta. Non è una procedura sbagliata, ma a volte non basta. Spesso infatti i costumi si macchiano: di crema solare, gelato, bevande o catrame. E poi non sempre con una semplice passata sotto l’acqua si riesce a eliminare tutta la sabbia dalle trame del tessuto…
Cosa fare in questi casi? Ecco qualche consiglio per avere costumi sempre puliti e perfetti.

Leggi anche: Preparare la pelle al sole: 6 consigli naturali per abbronzarsi di più senza scottarsi

La corretta manutenzione del costume!

Lavare i costumi da bagno appena tornati dal mare o dalla piscina è la prima regola per mantenerli sempre come nuovi. I tessuti dei costumi infatti soffrono la salsedine e le sostanze chimiche presenti nell’acqua delle piscine! Inoltre, tendono a macchiarsi con il sudore e a irrigidirsi se lasciati asciugare con sabbia e salsedine.

Come bisogna lavare i costumi? Il modo migliore è sciacquarli sotto l’acqua corrente o lasciarli per una trentina di minuti a mollo in acqua e sapone da bucato. Molto importante è sciacquarli bene e stenderli all’aria. Non lasciateli mai asciugare nella borsa, potrebbero formarsi muffe e cattivi odori.

lavare i costumi macchiati

Lavare i costumi: lavatrice sì o no?

In generale, meglio non lavare i costumi da bagno in lavatrice. I costumi sono realizzati quasi sempre in nylon, poliestere, spandex o lycra, materiali sintetici ed elasticizzati che soffrono la centrifuga e le alte temperature. Quindi, mai lavare un costume in lavatrice con ciclo normale, soprattutto se presenta perline, merletti, imbottiture e bretelline delicate. Il rischio è “slargare” il tessuto e rovinare gli elastici!

Ma anche i costumi da bagno, come tutti i capi di abbigliamento, presentano un’etichetta interna che riporta il tipo di materiale di cui è composto e le indicazioni di lavaggio: prima di procedere con il lavaggio dategli un’occhiata! Potreste scoprire che il vostro costume tollera bene lavaggi breve a basse temperature. Non c’è bisogno di dire, invece, che i costumi non vanno mai stirati!

Infine, qualche consiglio sulla conservazione del costume da bagno. Riponetelo in un cassetto o in un sacchetto con la zip facendo attenzione che le parti rigide, come le coppe, non si sformino. Se il costume è bianco, conservatelo in un sacchetto a parte.  

Leggi anche: Lavare le borse in lavatrice: il vademecum per pulire zaini, borsoni e tracolle

Come smacchiare il costume da bagno

Molto spesso tornati a casa ci accorgiamo di aver macchiato il costume da bagno con la crema solare, o peggio ancora, con il catrame presente a volte sulla spiaggia. Cosa fare in questo caso? Prima di tutto bisogna intervenire subito agendo direttamente sulla macchia: solo pre-trattandola, infatti, si ha la certezza di eliminarla del tutto.

Per smacchiare il catrame, inumidite la macchia con un po’ di Dissolvi Macchie Lubrificanti e Oli Dr. Beckmann, che smacchia proprio le macchie di prodotti industriali come benzina, olii e sostanze appiccicose. Lasciate agire il prodotto finché la macchia non è rimovibile, quindi tamponate con un panno asciutto e lavate il costume come di consueto.
Se il costume da bagno si è macchiato con della crema solare scegliete invece il Dissolvi Macchie Natura e Cosmetici Dr. Beckmann, pensato proprio per eliminare tracce di creme e make-up!

Condividi su:

Commenta: