Lavare la tuta da sci in casa

Lavare la tuta da sci in casa: a mano o in lavatrice?

Pubblicato il 26 Dicembre 2019

Per lavare la tuta da sci, non è necessario ricorrere alla tintoria. Anzi, il lavaggio a secco, che utilizza solventi chimici, rischia di rimuovere le particolari sostanze impermeabilizzanti del tessuto tecnico. La lavatrice, quindi, rappresenta la soluzione più sicura e idonea. Mentre il lavaggio a mano è adatto solo in caso di tute da sci di bambini piccoli.

Prima di lavare la tuta da sci

Prima di iniziare, meglio guardare l’etichetta dei capi per controllare se possono essere lavati in lavatrice e a quali temperature. Successivamente, verificate che nelle tasche non sia rimasto nulla: fazzoletti, biglietti, monetine ecc.
Se la tuta è particolarmente sporca, la prima cosa da fare è pretrattare eventuali macchie e smacchiare collo, polsi, ascelle, ginocchia. Per questa operazione, consigliamo il Sapone Smacchiatore, adatto a rimuovere delicatamente ogni tipo di macchia da qualsiasi tessuto.

Leggi anche: Lavare giacche e piumini in lavatrice e a mano, e come asciugarli senza rovinarli

Come scegliere il programma giusto

È importante avere una lavatrice abbastanza grande da contenere i capi senza pressarli: il cestello, infatti, dovrebbe rimanere per metà vuoto. Se si riempie troppo, si corre il rischio di compromettere il risciacquo e ritrovarsi con tracce di detersivo sui tessuti. In ogni caso, una volta terminato il lavaggio, se ci sono ancora tracce di detergente, basta ripetere il risciacquo.

Meglio scegliere un lavaggio a freddo, a temperature non superiori ai 30 gradi, perché l’acqua calda potrebbe rovinare i tessuti. 

Lavare le tute da sci a mano

Qual è il detersivo più indicato?

La scelta del detersivo per lavare la tuta da sci è fondamentale. Sul mercato esistono prodotti specifici proprio per questa tipologia di abbigliamento tecnico. E’ bene evitare detergenti troppo aggressivi, addizionati di sbiancanti o enzimi. Essi rischiano di danneggiare le fibre o le piume dell’imbottitura.

In alternativa, meglio scegliere un detersivo delicato, e soprattutto privo di ammorbidente. Quest’ultimo, infatti, va accuratamente evitato, perché ha una composizione grassa che potrebbe “tappare” i pori del tessuto, pregiudicandone la traspirabilità.

Leggi anche: Elimina l’odore di sudore dai vestiti con Il Rimuovi Odori Dr. Beckmann

Centrifuga e asciugatura

La centrifuga può essere azionata solo se a bassi giri (max 500 giri), altrimenti potrebbe danneggiare i tessuti che sono comunque delicati. Inoltre, una centrifuga più potente rischia anche la formazione di brutte pieghe e/o danni all’imbottitura.

La fase di asciugatura è fondamentale per evitare il ristagno d’acqua nell’imbottitura e il formarsi di un odore sgradevole. L’ideale è far asciugare la tuta da sci appesa a una gruccia e all’aria aperta. Sarebbe meglio evitare i caloriferi e soprattutto non va mai stirata!

Indumenti intimi: come trattarli

Calze e maglie termiche e pile da sci sono i capi che più spesso si lavano. Anche se non sarebbe strettamente necessario, in quanto spesso i tessuti hanno subito trattamenti antimicotici e antiodore. 

Calze e maglie termiche, passamontagna, sotto casco in tessuto tecnico sintetico e pile possono essere lavati in lavatrice a 30 gradi, seguendo le stesse accortezze spiegate finora. Normalmente, quando si tirano fuori dalla lavatrice sono quasi già asciutti, in ogni caso non vanno sui caloriferi, ma lasciati asciugare naturalmente.

Lavare le tute da sci lavatrice

Indumenti con tessuti particolari: istruzioni sul lavaggio

I capi con membrane come Gore-tex, Polartec o con il trattamento DWR (Durable Water Repellent), che li rende impermeabili all’acqua, andrebbero lavati il meno possibile. In genere, solo a fine stagione, una volta l’anno, perché si rischia di rovinarne l’impermeabilità. Anzi, poiché sono garantiti per un numero limitato di lavaggi (leggete l’etichetta), si può lavare in acqua fredda senza sapone per togliere lo sporco superficiale che tappa i pori traspiranti. Se si vuole procedere al lavaggio canonico, allora valgono le stesse indicazioni delle tute da sci.

Come rimuovere i cattivi odori dalla tuta da sci

Se volete un prodotto specifico che non vi deluderà, potete provare a utilizzare il prodotto specifico Rimuovi Odori. I cattivi odori (soprattutto quello di sudore) possono essere sgradevoli e persistenti. Spesso non vengono rimossi completamente durante il normale ciclo di lavaggio e riemergono velocemente. Il Rimuovi Odori Dr. Beckmann agisce in due fasi:

  1. Elimina efficacemente gli odori ostinati di sudore, nicotina, ammuffito, agendo in profondità. La sua formula con molecole anti-odor complex agisce all’interno delle fibre.
  2. Le microcapsule di freschezza si depositano sulle fibre e si sprigionano quando i capi sono indossati. E’ così che neutralizzano i nuovi cattivi odori, rilasciando una gradevole fragranza. La sensazione di freschezza durerà a lungo!
  3. Consigliato per tutti i tessuti (tecnici, sintetici, lana e seta), a tutte le temperature, con qualsiasi detersivo.

Leggi anche: Pipì di gatto, sudore e altro: stop ai cattivi odori sul tuo bucato!

Istruzioni per l’uso

  1. Versare il normale detersivo nell’apposita vaschetta della lavatrice.
  2. Aggiungere 1 tappo (35 ml) nella vaschetta dell’ammorbidente della lavatrice. Se necessario, per carichi di bucato pesanti o con odori molto persistenti, aumentare il dosaggio.
  3. Non aggiungere altri prodotti liquidi insieme a Il Rimuovi Odori nella vaschetta dell’ammorbidente.
  4.  Avviare il ciclo di lavaggio come di consueto, seguendo le indicazioni di lavaggio presenti sugli abiti.
  5. Si consiglia un uso regolare per elimina definitivamente gli odori sgradevoli dal bucato.

Guarda qui il video!

SCOPRI QUI TUTTA LA LINEA DEI PRODOTTI DR. BECKMANN!

Condividi su:

Commenta: