sapone di marsiglia bucato

Sapone di Marsiglia: il super detersivo naturale, tutti gli usi che non conosci

Pubblicato il 18 Aprile 2019

Il sapone di Marsiglia è un alleato semplice e portentoso per la pulizia della casa, del bucato e della persona. E’ un prodotto naturale, efficace, pratico, economico, ecologicobiodegradabile, multiuso e di qualità.

Le nostre nonne una volta usavano il sapone di Marsiglia e il sapone fatto in casa con grassi animali che derivavano dalla macellazione casalinga (soprattutto di maiali). Poi, con il boom economico degli anni Cinquanta e Sessanta, le casalinghe hanno rivoluzionato il loro modo di lavare i panni grazie alla lavatrice. Ma con essa è arrivato anche un altro magico alleato, il detersivo per lavatrice, prodotto su larga scala.

La conseguenza più immediata dell’uso sempre più esteso dei detersivi ha provocato, negli anni, danni ambientali piuttosto rilevanti, così che l’industria chimica ha dovuto trovare una soluzione, sviluppando prodotti biodegradabili. Da qualche anno, assistiamo, per fortuna, a un ritorno all’uso dei prodotti naturali e non inquinanti.

Leggi anche: Il detersivo per lavatrice: in polvere, liquido o in capsule?

Come riconoscere il vero sapone di Marsiglia?

Come già detto, il vero sapone di Marsiglia è naturale, non ha conservanti o additivi, e deve contenere un’alta concentrazione (almeno il 72%) di oli vegetali. La ricetta originale prevede l’uso dell’olio di oliva extravergine mescolato, in proporzioni ben definite, con acqua di mare, carbonato di sodio e soda (idrossido di sodio).

Sull’etichetta del sapone di Marsiglia “doc” devono esserci solo questi ingredienti (olio d’oliva e soda):

  • Sodium Olivate (oppure Olea Europaea Oil)
  • Sodium Hydroxide

Molti saponi, spacciati per quelli originali di Marsiglia, in realtà, oltre all’olio di oliva e alla soda caustica, contengono altri ingredienti:

  • oli vegetali meno pregiati (di arachide, di palma o di cocco)
  • grassi di origine animale (il Sodium Tallowate o sego bovino, cioè grasso saponificato ottenuto dagli scarti di macellazione. Sisi trova in quasi tutti i saponi per il viso e per il corpo oltre ad essere contenuto in tutti i saponi da bucato).

Gli usi più comuni del sapone di Marsiglia

Il sapone di Marsiglia è utilizzato soprattutto per lavare i panni, ma ha molte proprietà che possono essere utili e preziose anche per l’igiene personale e per la pulizia della casa. Ecco alcune caratteristiche principali:

  • è un antisettico naturale (impedisce l’insorgere di infezioni causate da germi)
  • è un repellente contro i parassiti (dell’uomo, delle piante, degli animali)
  • è un emolliente per la pelle, la rende morbida e profumata
  • è un ipoallergenico, per cui è adatto ai bambini, a chi soffre di acne o eczemi, a chi ha la pelle grassa o mista
  • rimuove i cattivi odori;
  • è ottimo anche come shampoo, dentifricio o schiuma da barba.

Leggi anche: Come fare in casa il detersivo per la lavatrice

sapone01

Per il bucato in lavatrice

Nell’ottica del risparmio e del rispetto per l’ambiente il sapone di Marsiglia è un ottimo detergente per il lavaggio dei propri indumenti. Due sono i metodi per lavare il bucato in lavatrice con il sapone di Marsiglia, il primo è più facile e veloce, il secondo richiede un po’ più di tempo:

  1. Prendete un asciugamano medio, inumiditelo bene, quindi strofinatelo abbondantemente con  il sapone e poi inseritelo in lavatrice. Aggiungete anche un cucchiaio di bicarbonato e uno di sale, otterrete un effetto ammorbidente ed igienizzante del lavaggio.
  2. Grattugiate il sapone e versate le scaglie nella vaschetta della lavatrice come un normale detersivo in polvere. Se volete, potete anche aggiungere qualche goccia di olio essenziale per intensificare i profumi. Un cucchiaio di bicarbonato poi, renderà il vostro bucato bianco, ancora più pulito.
  3. Se volete utilizzare solo detersivi liquidi, basterà sciogliere le scaglie di sapone di Marsiglia in 1/2 litro di acqua bollente. Ed ecco il vostro detersivo liquido al sapone di Marsiglia per lavatrice.

Per l’igiene della casa

Il sapone di Marsiglia ha un profumo inconfondibile. Perfetto per il bucato si presta anche per pulire la casa senza usare detersivi aggressivi, perché è costituito da soli ingredienti naturali. Per chi pretende la massima pulizia in casa con un prodotto eco-friendly, può trovare in questo sapone un buon alleato.
Una spugna insaponata ed inumidita con acqua può essere impiegata per strofinare e sgrassare le mattonelle e i ripiani  della cucina con ottimi risultati. Il risciacquo è semplice e veloce, in quanto il sapone di Marsiglia, a differenza di molti altri detergenti, fa poca schiuma.

E’ un ottimo detersivo anche per lavare i pavimenti. E se volete disinfettare meglio gli ambienti, tenere lontani insetti e muffe fastidiose, aggiungete al sapone di Marsiglia qualche goccia di olio essenziale di tea tree oil. Potete anche ottenere un prodotto da vaporizzare sempre nello stesso identico modo.

Il sapone specifico per le macchie

Se con il sapone di Marsiglia, qualche macchia non è andata via dai vostri capi, potete provare a utilizzare il prodotto specifico Smacchiatore Pre-Trattante. Questo sapone contiene aloe vera naturale, per cui è delicato sui colori e sui tessuti.

Lo Smacchiatore Pre-Trattante è ideale per capi delicati. Non contiene profumo, né coloranti, né candeggina che potrebbero causare reazioni allergiche.
Elimina anche le macchie più ostinate di grasso, salse, cioccolato, cosmetici, rossetto, cibo per bambini, frutta e vegetali, vino rosso, tè, caffè…

Modalità d’uso: Applicate il prodotto sulla macchia, lasciate agire al massimo per 10 minuti. Lavate come di consueto e risciacquate con acqua. Prima di utilizzarlo, leggete sempre le indicazioni di lavaggio sull’etichetta dei vestiti. E’ anche consigliabile fare un prova su una parte del tessuto non visibile.
Per una guida completa su come trattare ogni tipo di macchia, consultate la nostra guida qui.

SCOPRI QUI TUTTA LA LINEA DEI PRODOTTI DR. BECKMANN!

Condividi su:

Commenta: