capi_di_cotone

Capi di cotone ingialliti: come farli tornare bianchi brillanti

Pubblicato il 14 ottobre 2016

Capi di cotone ingialliti: come farli tornare bianchi brillanti?

Capita spesso che i capi bianchi di cotone, con il passare del tempo, non siano più bianchi come appena comprati, ma di uno sgradevole tonalità giallastra che non va via nemmeno dopo il lavaggio in lavatrice.

Leggi anche: Lavatrice, le temperature giuste a seconda del tipo di bucato

Perché i capi ingialliscono?

I tessuti bianchi che ingialliscono più facilmente sono la biancheria intima, ma anche le camicie, le lenzuola e le tende. Le cause dell’ingiallimento sono tante:

  • l’invecchiamento delle fibre tessili
  • i lavaggi a temperature troppo basse
  • una scorretta suddivisione di capi colorati e capi bianchi al momento del lavaggio
  • i depositi di calcare nella lavatrice
  • una permanenza troppo lunga nell’armadio
  • l’esposizione al sole

Leggi anche: Come lavare le tende di casa, stop a ingiallimenti e cattivi odori

Come sbiancare il cotone?

Per prevenire l’ingiallimento dei capi di cotone seguiamo semplici regole per un lavaggio corretto: laviamo sempre i capi bianchi a parte, impostiamo temperature di 50-60 gradi per lavare slip, magliette di cotone e lenzuola, e utilizziamo detersivi specifici per i capi bianchi. Periodicamente, utilizziamo un prodotto anticalcare e facciamo prendere aria ai capi in cotone conservati da troppo tempo nell’armadio. Inoltre, non scordiamo che esistono prodotti specifici come il Super Bianco Dr. Beckmann: pratici sacchetti che si mettono direttamente nell’oblò della lavatrice, durante il normale lavaggio con il solito detersivo, e che agiscono sul cotone ingrigito e ingiallito già a temperature bassissime.

SCOPRI QUI TUTTA LA LINEA DEI PRODOTTI DR. BECKMANN!

Condividi su:

Commenta: