le-conserve

Le conserve di settembre: 5 ricette dolci e salate, facili e veloci!

Pubblicato il 12 settembre 2016

Le conserve di settembre, dolci o salate, sono ogni anno un appuntamento fisso: preparare in casa conserve e confetture di frutta e verdura è facile, economico e soprattutto consente di fare una scorta delle prelibatezze estive, dai pomodori alle pesche passando per mirtilli, cipolle e peperoni. Un modo intelligente per godere di questi sapori anche fuori stagione: basterà aprire la dispensa!

Salsa di pomodoro saporita

Ingredienti per 2-3 vasetti
500 g di pomodori perini
1 cipolla
un pizzico di zucchero
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
basilico fresco
sale

Preparazione
Mondate, lavate e tritate la cipolla, quindi fatela rosolare con l’olio extravergine in una casseruola.
Lavate i pomodori e tagliateli a metà, poi metteteli nella pentola insieme allo zucchero. Fate cuocere per 10 minuti a fuoco basso e poi passateli al passaverdure, raccogliendoli in una ciotola. Condite con un pizzico di sale i pomodori e aggiungete qualche foglia di basilico.
Versate la salsa in vasetti di vetro già sterilizzati, chiudeteli ermeticamente e fateli raffreddare mettendoli a testa in giù.

Giardiniera

Ingredienti per 4 vasetti 
1 kg di melanzane piccole
750 g di peperoni gialli
750 g di peperoni rossi
500 g di sedano bianco
1,5 l di aceto di vino bianco
2 chiodi di garofano
olio extravergine di oliva
pepe nero in grani
sale

Preparazione
Mondate e lavate le melanzane, i peperoni e il sedano, e tagliate tutto a tocchetti.
Portate a ebollizione in una casseruola l’aceto insieme ai chiodi di garofano, il pepe nero in grani e una presa di sale, e sbollentatevi il sedano per 2 minuti, quindi toglietelo e fatelo scolare.
Sbollentate nell’aceto anche le melanzane e i peperoni, procedendo come per il sedano.
Trasferite le verdure nei barattoli sterilizzati, premete con un cucchiaio in modo da compattare il tutto, e ricoprite con olio extravergine di oliva, fono all’orlo.
Chiudete ermeticamente i barattoli e metteteli in una grossa pentola, copriteli con acqua fredda (deve arrivare a lambire appena sotto i tappi) e portate a ebollizione, lasciandoli a sterilizzare per 15 minuti senza toccarli. Spegnete il fuoco, fate raffreddare, prelevate i barattoli e conservateli in un luogo asciutto e fresco, dove si manterranno per 6-8 mesi.

Leggi anche: Dolci al cioccolato: 3 ricette classiche da imparare a memoria

Confettura di cipolle rosse

Ingredienti per 4 vasetti
1 kg cipolle rosse di Tropea
200 g di zucchero semolato
200 g di zucchero di canna
180 ml di aceto di mele
3-4 foglie di alloro
1 cucchiaino di sale

Preparazione
Mondate le cipolle eliminando anche lo strato più esterno e tagliatele a fette molto sottili. Mettetele a macerare, in una capiente ciotola di vetro con l’aceto, l’alloro e il sale per circa 4 ore. Coprile il recipiente con la pellicola trasparente.
Trascorso il tempo necessario, aggiungete tutto lo zucchero e mescolate. Fate riposare per altre 4 ore, sempre coperto.
Terminata la seconda macerazione, eliminate l’alloro, versate le cipolle con tutta la loro acqua in una pentola e fate cuocere per circa 40 minuti a fuoco medio: la confettura deve risultare non troppo acquosa, ma ancora fluida.
Spegnete il fuoco e travasate le cipolle bollenti nei vasetti di vetro già sterilizzati. Chiudeteli bene e metteteli a testa in giù, in attesa che si raffreddino. Conservate i barattoli in un luogo fresco e asciutto, meglio se al buio.

Leggi anche: Olio d’oliva: come scegliere quello giusto!

Confettura di pesche

Ingredienti per 4 vasetti
1 kg di pesche gialle
600 g di zucchero
1 bicchierino di Brandy
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 limone non trattato

Preparazione
Lavate bene le pesche, strofinatele per eliminare la peluria della buccia, quindi tagliatele in due e privatele del nocciolo. Tagliate la polpa a cubetti.
Trasferite le pesche in una pentola e unite 3 cucchiai di acqua, la cannella, lo zucchero, il succo filtrato e la scorza grattugiata del limone. Fate cuocere a fiamma bassa per 30 minuti, eliminando la schiuma con un mestolo forato. Quando la confettura è fluida ma corposa, spegnete il fuoco.
Lasciate riposare per 2 minuti, quindi versate il Brandy, mescolate e trasferite il tutto nei vasetti di vetro già sterilizzati. Chiudeteli bene e fateli raffreddare, capovolgendoli a testa in giù. Conservate in un luogo fresco e asciutto.

Gelatina di mirtilli

Ingredienti per 4 vasetti
1 kg di mirtilli biologici
zucchero

Preparazione
Lavate i mirtilli e tamponateli delicatamente con la carta assorbente. Portate a ebollizione 400 ml di acqua, aggiungete i mirtilli e fate cuocere per 2 minuti a fuoco basso.
Togliete dal fuoco, frullate con un mixer a immersione e filtrate il succo. Pesatelo poi sulla bilancia e unitevi una quantità di zucchero pari al suo peso. Mettete nuovamente sul fuoco e portate a bollore.
Fate cuocere a fuoco basso, eliminando eventuale schiuma e mescolando molto spesso. Quando il composto velerà il dorso di un cucchiaio, la gelatina è pronta. Spegnete il fuoco.
Versate la gelatina bollente nei vasetti, chiudeteli ermeticamente e fateli raffreddare a testa in giù. La gelatina di mirtilli così preparata si conserva per circa 12 mesi.

Come fare per togliere le macchie di olio e di marmellata?

Smacchiare l’olio da magliette, pantaloni, abiti in generale, ma anche tessuti non lavabili come le fodere dei divani è molto facile con il Dissolvi Macchie Unto & Salse Dr. Beckmann (è il flaconcino con l’etichetta arancione!), che smacchia tutte le sostanze grasse, come olio di oliva e salse, ma anche burro, pesto e cioccolato. Il Dissolvi Macchie Unto & Salse Dr. Beckmann, infatti, si basa su una specifica formula sgrassante che inumidisce la macchia e la stacca dal tessuto.

E per togliere le macchie di marmellata, Dr. Beckmann ha ideato un altro smacchiatore specifico: il Dissolvi Macchie Frutta & Bevande (è il flaconcino con l’etichetta viola!), con ossigeno attivo, che rimuove le macchie di frutta, marmellata, succhi e bacche, ma anche quelle di vino e caffè!

SCOPRI QUI TUTTA LA LINEA DEI PRODOTTI DR. BECKMANN!

Condividi su:

Commenta: