Quanto consuma un'asciugatrice e come risparmiare - Dr. Beckmann Blog
risparmio consumi asciugatrice

Quanto consuma un’asciugatrice e come risparmiare

11 Novembre 2022

Nella situazione economica attuale, poter risparmiare sulle bollette è diventata non solo un’accortezza, ma una vera e propria esigenza, fondamentale per fare fronte ai rincari. Sapere, dunque, quanto gli elettrodomestici che si utilizzano maggiormente impattano sulle spese mensili è necessario e imprescindibile.

Leggi anche: Come fare la lavatrice per risparmiare sulle bollette

L’asciugatrice fornisce un supporto concreto in casa, soprattutto alle famiglie che effettuano numerose lavatrici a settimana, ma anche a chi non ha spazio sufficiente per poter stendere i panni. Rappresenta dunque un vero e proprio aiuto nell’asciugare il bucato appena lavato in lavatrice, facendolo in maniera rapida e automatica. Sapete però esattamente quanto consuma la vostra asciugatrice?

Quali sono i consumi medi annui di un’asciugatrice?

Definire quanto un elettrodomestico consuma dipende da diversi fattori. Nel caso dell’asciugatrice dovete tenere conto del modello e di conseguenza della classe energetica a cui appartiene, in quanto da una classe A+++ a una classe D la differenza nei consumi può essere notevole.

Anche il tipo di tecnologia ha un impatto sui consumi. Avete un’asciugatrice a pompa di calore oppure una a condensazione o ad evacuazione? La prima tipologia costa di più al momento dell’acquisto, ma vi può garantire consumi minori in bolletta per esempio. I modelli a pompa di calore funzionano a motore e sono spesso di classe A o superiore, mentre quelli a condensazione e ad evacuazione hanno una tecnologia “a resistenza”, tendenzialmente di classe B e C.

Infine, dovete essere consapevoli della potenza del vostro elettrodomestico. Il consumo dell’asciugatrice si misura in kWh per ciclo e per anno. È possibile passare da un consumo per ciclo di meno di 1,5kWh di un modello di classe A+++ a oltre 5kWh per uno di classe D, con un considerevole impatto sui consumi annui.

Per fare un esempio, se un’asciugatrice di classe A+++ consuma 1kWh per ciclo e il costo per kWh è pari a circa 0,5€, per 150 cicli in un anno, circa quindi 3 cicli a settimana, il costo annuale per i consumi dell’asciugatrice sarà di 75€. Se invece prendete in considerazione un’asciugatrice classe D che consuma 5Kwh per ciclo, a parità di cicli in un anno il costo può arrivare a 375€, con una differenza notevole rispetto a un modello di classe energetica A+++.

Leggi anche: Quanto consuma una lavatrice e come risparmiare

 Consigli di utilizzo per risparmiare con l’asciugatrice

Non è importante solo la tipologia di elettrodomestico che possedete, ma anche l’utilizzo che ne fate. Ecco alcuni accorgimenti che possono aiutarvi nel ridurre l’effetto dell’asciugatrice sulle vostre bollette:

  • Frequenza di uso: ogni quanto ricorrete all’asciugatrice dopo aver lavato i capi? Durante la bella stagione, se avete spazio a sufficienza, potete optare per lasciare asciugare il bucato sullo stendibiancheria in maniera naturale e risparmiare sull’elettricità.
  • Centrifuga: strizzare i capi al massimo e impostare la centrifuga potente riduce i tempi di asciugatura dei vostri capi.
  • Carico pieno: come per la lavatrice, lo sfruttamento della capacità di carico dell’asciugatrice a pieno è la regola base per servirsi al meglio dell’asciugatrice.
  • Programma: a seconda dei tessuti da asciugare è importante selezionare il programma più indicato per ottenere il miglior risultato.
  • Antipiega sì o no? La funzione a vapore antipiega è utilissima per togliere le pieghe dai capi evitando di usare successivamente il ferro da stiro, tuttavia, consuma più energia di un ciclo di asciugatura È consigliato dunque utilizzarla quando realmente e strettamente necessaria. In alternativa potete ricorrere alla Sfera per asciugatrice Dr. Beckmann, studiata appositamente per rendere i tessuti e il bucato più morbidi e ridurre le pieghe durante il ciclo. Usatela anche in combinazione con i Profuma Biancheria in una delle quattro fragranze disponibili per profumare il vostro bucato durante l’asciugatura.
  • Manutenzione: la pulizia del filtro e in generale la corretta manutenzione dell’elettrodomestico sono una garanzia del suo corretto funzionamento e di conseguenza anche del suo dispendio di energia.

Leggi anche: Fare la lavatrice: tutti i trucchi per risparmiare

Condividi su: